Danza, movimento, corpi, abbracci: Atto II Body Rebirth di Alessandro Vigilante non è stata una sfilata, non è stata una performance ma un atto dovuto a noi stessi. Il corpo centrale, l’abito, è un accompagnatore splendido di un lungo viaggio: è questo il momento che ha riassunto la collezione Primavera Estate 2022 di Alessandro Vigilante durante la MFW, colori ispirati alla “Space Age anni Sessanta”, lilla, verde acqua e blazer che sfuggono alla schiena (non a caso danza il modello dedicato a Pina Bausch), cut out eleganti, lattice, texture 3D. Un atto reale di bellezza, diretta da Emanuele Cristofoli in arte Laccio e al lighting designer Jacopo Ricci per una danza corale che ha messo al centro la poesia dello stilista pugliese. Esempi rari di intrattenimento post-stop agli show tradizionali.

FONTE: Marie-Claire.com